A tutta birra

La birra mi ha sempre affascinato. Non solo perché è buona (e questo è banale scriverlo e va da sé) e perché ha una sua storia, ma anche in quanto è uno di quei prodotti dell’uomo che si possono trovare in pressoché tutte le parti del mondo soprattutto come prodotti locali (come accade del resto per il vino o il formaggio).

Questo fa sì che vi siano infinite varietà di birra, da quelle industriali a quelle artigianali, oltre che infiniti sapori, sfumature di profumo e altrettanti sterminati abbinamenti per il cibo, essendo la birra una bevanda a tutto pasto (persino per il pesce).

Anche la sua produzione è piena di curiosità e complessità. Per questo motivo ho raccolto negli appunti che seguono alcuni schemi (tre) per meglio chiarirmi le idee sui vari processi che danno vita ai tipi di birra che si possono trovare sul mercato.

Consiglio a chi non l’hai mai fatto, se si ha l’occasione, di andare a visitare quando lo consentono, gli stabilimenti dove producono questa favolosa bevanda.

Io, in particolare, sono andato alla Birra Forst, a Foresta (Lagundo, BZ) e ha merita il viaggio (–> Birreria Forst) non da ultimo anche per il suo ristorante.

Di seguito alcune schede sull’argomento.
[space]

(clicca sull’immagine per ingrandire il pdf)

↵↵ torna all’indice Allora te lo dico io…

<– Artropodi e invertebrati
–> Balene e affini