Katana

Per katana si intende specificamente una spada a lama curva e a taglio singolo di lunghezza superiore a 60 centimetri circa, usata, un tempo, dai samurai. È considerata dalla giurisprudenza un’arma bianca, il cui porto senza licenza al di fuori della propria abitazione integra il reato di cui all’art. 699 cod. pen. (Sez. 1, 3 aprile 2012, n. 19198, Giusti, rv. 252860).

Si sostiene in dottrina che tale spada, anziché un’arma, costituisca piuttosto uno strumento da punta e da taglio che, ai sensi dell’art. 45 comma secondo TULPS, ha quale destinazione principale l’uso sportivo (nessuno compra una katana solo al fine di uccidere, ma certamente può uccidere occasionalmente con un’arma di tal genere) ovvero per collezionismo (i samurai non ci sono più da tempo) soprattutto se non si tratta di una katana originale. In realtà, va obiettato che, affinché un’arma sia ritenuta da allenamento (la distinzione tra arma originale è replica è del tutto irrilevante) deve essere priva di lama o meglio di affilatura.

Occorre infatti ricordare, ma questo discorso potrebbe valere anche per quelle altre armi bianche che sono utilizzate nelle arti marziali, non si usa una spada ‘vera’ per lo sport o l’allenamento in quanto basterebbe il più piccolo errore per ledere seriamente qualcuno. Una katana affilata è un’arma a tutti gli effetti (anche più temibile di una spada, potendo letteralmente ‘dividere in due’ una persona) perché studiata e progetta per uccidere. La circostanza che un’arma non sia di moda o non sia pratica da reperire non la può trasformare, sol per questo, in uno strumento atto ad offendere. La possibile destinazione a collezionismo non costituisce poi una ragione plausibile di declassamento dell’oggetto.

Va da sé, al contrario, che se la katana in questione non ha né punta né taglio (in realtà basterebbe che non avesse anche solo una di tali caratteristiche, come si è più sopra visto) e ancor più se non ha una lama in metallo (per es. è di legno) si tratta con evidenza di uno strumento da palestra o da gioco. Del resto è stata dalla giurisprudenza ritenuta arma una sciabola (rv. 166241; rv. 132740; Sez. 1, 3 luglio 1986, Muscia, n. 11686, rv. 174102).
[space]

↵ ↵ torna a indice Coltelli & Co.
↵ ↵ torna a Le armi bianche da punta e/o da taglio più comuni

<– Balestra
–> Baionetta

Lasciami un tuo pensiero