Introduzione a Coltelli & Co.

coltello da cacciaPrima di entrare nel vivo della disamina delle problematiche oggetto di queste pagine è bene intendersi sul versante terminologico.

Come spesso accade nelle questioni che assumono un profilo squisitamente tecnico, le parole assumono una particolare rilevanza paradigmatica vuoi per operare i necessari distinguo tra gli oggetti normativizzati in sé e sulle loro parti connotanti, sia per acquisire gli strumenti più adatti per effettuare una corretta esegetica della norma o comunque per ottenere delle linee guida che consentano di potersi orientare in una interpretazione secundum legis quando, a sua volta, il Legislatore non si dimostri parimenti tecnico.

Sempre facendo riferimento alla proprietà terminologica, grazie a un’analisi che parta dalla esatta nomenclatura della materia che si sta trattando, si potrà meglio comprendere, infine, se la giurisprudenza, quando abbandona il rigore significazionale, incorra o meno in equivoci e imprecisioni che finiscono per nuocere nel delineare i principi di diritto.

Il testo si avvale, per consentire una consultazione più rapida e funzionale, oltre che di tabelle sinottiche e prospettiche, anche di collegamenti interni quando si fa esplicito riferimento a rimandi ricompresi nel testo. Il collegamento (link) è evidenziato con il termine in blu, grassetto (es: –> link), cliccando sul quale la consultazione proseguirà nella relativa porzione di testo.
[space]

↵↵ torna a indice Coltelli & Co.)

–> articolo seguente (La terminologia delle armi bianche)

Lasciami un tuo pensiero