Le formiche nelle prese elettriche

Non ho mai avuto il problema di trovarmi delle formiche nelle prese elettriche di casa, anche se a Poggiobrusco la campagna, come tutte le campagne del resto, pullula di questi invadenti imenotteri.

Ho avuto piuttosto problemi con i contatori della luce (una volta le formiche mi hanno fatto saltare l’impianto con sostituzione del contatore) e persino con i contatori del gas dove, all’interno dei vani appositamente costruiti, trovano rifugio e un nido accogliente.

Per spiegare questa attrazione fatale per l’energia elettrica, gli entomologici teorizzano che alcune specie di formiche siano capaci di captare i campi elettromagnetici e potrebbero anche utilizzare il campo magnetico della Terra come segnale direzionale per la ricerca sia di cibo che di un luogo sicuro ove poter nidificare. Questa loro predisposizione potrebbe allora spiegarsi come evoluzione accidentale di questa capacità naturale.

Alcuni pensano ancora che nel contatore o nelle prese trovino, oltre al micro ambiente adatto come rifugio, anche calore e cibo dal momento che i rivestimenti di plastica dei fili sono composti di amido. In questo senso, il contatore, soprattutto se esterno, è un luogo ideale. Ma altrettanto lo sono altri dispositivi elettronici come il computer (casomai riuscissero a entrare in casa). Rappresentano infatti un posto riparato, caldo e facilmente difendibile. Si discute che siano attrattati ipnoticamente persino dal ronzio dei dispositivi accesi per il basso numero di Hz.

Le formiche non hanno solitamente un apparato masticatorio tanto potente da poter tranciare un filo della corrente (come le famigeratele formiche tagliafoglie Atta cephalotes e Atta sexdens), ma possono tuttavia erodere il rivestimento e determinare con il loro corpo un corto circuito.

Rimanendo fulminata, la formica peraltro emette un feromone particolare di allarme (all’acido formico) che segnala alle consorelle l’esistenza di una minaccia in atto. Questo significa che, se ci sono altre formiche nei paraggi, sopraggiungeranno in massa in tempi brevi per dar soccorso alla malcapitata creando ulteriori problemi che potrebbero cagionare anche un incendio.
[space]

↵ ↵ torna alla pagina di sottosezione ‘Le formiche e l’elettricità

–> Le formiche pazze per il cortocircuito

2 pensieri su “Le formiche nelle prese elettriche

Lasciami un tuo pensiero