Un viso antico

La ragazza era seduta al tavolino del bar. Parlava con un’amica più anziana di lei, che si stava limitando ad assentire muovendo lentamente una testa bionda di boccoli vaporosi.
«La vuole smettere di fissarmi?» sbottò ad un certo punto la ragazza volgendo lo sguardo da un lato.
«Oh sì, mi scusi» fece l’uomo dondolandosi impacciato sul lungo sgabello accanto al bancone. «È che sono rimasto attratto dai suoi lineamenti. Lei ha un viso antico, di una bellezza struggente, che si vede solo in alcune vecchie fotografie dell’Ottocento.»
«Non le sembra un po’ banalotto come tentativo per attaccar bottone?» incalzò lei seccata.
«Sì, ha ragione… le chiedo ancora scusa… solo che c’è stata poco fa una sua espressione… beh ci ho visto tanta tenerezza.»
La ragazza dapprima arrossì. Poi diede un colpetto di tosse dentro alla mano chiusa a pugno. Quindi continuò:
«Ma cosa ne vuole sapere, lei? Non mi conosce affatto.»
In quello stesso istante il cameriere le portò il caffè. Lei allungò il collo in modo buffo alla ricerca dello zucchero. L’uomo si girò appena e dal cestino di vimini che gli era accanto, tra le bustine di zucchero bianco, di dietor e di canna, prese senza indugi quest’ultima e la diede alla ragazza.
«Ma come faceva a sapere che volevo proprio questo tipo di zucchero?» domandò lei sorpresa.
L’uomo non rispose. Scivolò giù dallo sgabello e uscì dal locale.

 

12 pensieri su “Un viso antico

  1. Caro/a Briciola, ti scrivo questo commento fuori tema per dirti che oltre a piacermi un sacchissimo per come scrivi, vorrei anche aggiungere che non sopporto tutta sta gente che lascia saluti e smancerie invece di lasciare commenti sui tuoi bei racconti. Ma non hai un’ e_mail sulla quale riservare tutti sti bacetti e tvb vari?
    Ti dico ciò solo perchè il tuo blog mi piace davvero e questi “non commenti” lo banalizzano. Scusami… anch’io sto facendo la mia parte…(sigh)! Ciao.

  2. pensa quant’è bello essere osservati da qualcuno ed esser belli a guardarsi!vorrei che qualcuno oltre dio conoscesse il numero dei miei capelli. _____________________

  3. 🙂 potevo leggerti ieri sera ma non c’eri…perckè fa così?!…è colpa mia ?!____________non ci crederai ma mi sono scottata al mare dai miei a Tonfano! ..mi bruciano gli occhi ,Ruah dorme accanto a me e la coda copre tutta la parte destra della tastiera. Al mare volavano tante cose ..io ancora non ho pace e son di quelle (cose) che stanno a terra ..ed invece vorrei evaporare o far la nuvoletta che guarda dall’alto Lucca e le sue meravigliose mura (le hai mai viste?!) ..o quelle che si fermano su giardini conosciuti e danno sfogo alle lacrime di cui sono gonfie ….e con ciò dissetano ortensie e azalee. Invece tolgo la casa a ragni laboriosi ….buon fine settimana briciola bella.

    allegra

Lasciami un tuo pensiero Annulla risposta